Prospetto per indagare il Vice Presidente del Consiglio dei Ministri e Ministro dell’Interno Matteo Salvini

Ritenuto l’Art 96 Costituzione:

“Il Presidente del Consiglio dei Ministri ed i Ministri, anche se cessati dalla carica, sono sottoposti, per i reati commessi nell’esercizio delle loro funzioni, alla giurisdizione ordinaria, previa autorizzazione del Senato della Repubblica o della Camera dei deputati, secondo le norme stabilite con legge costituzionale”

in combinato con la Legge Costituzionale n . 1/1989 e Legge n. 219/1989


Procura di Agrigento

ha iscritto Matteo Salvini nel registro degli indagati per: “sequestro di persona (605 c.p.), arresto illegale (606 c.p.) ed abuso di ufficio (323 c.p.)

trasmette il fascicolo entro mercoledì alla Procura di Palermo

Procura di Palermo

trasmette gli atti al Tribunale dei Ministri di Palermo (Tre Giudici estratti a sorte con i poteri di giudice istruttore. In carica per anni due)

Tribunale dei Ministri

come giudici istruttori possono: interrogare, acquisire documenti, ascoltare testimoni

                              ⇓ (Entro 90 giorni)

  1. Archiviare, provvedimento non impugnabile – Fine.
  2. Rimettere gli atti alla Procura di Palermo per chiedere l’autorizzazione a procedere al Senato

Presidente del Senato

invia immediatamente gli atti alla giunta per le autorizzazioni a procedere del Senato

la giunta riferisce per iscritto al Senato, il quale si riunirà entro 60 giorni dalla ricezione degli atti da parte del Presidente del Senato 

votando, a maggioranza assoluta, se

  1. Negare
  2. Concedere, rimettendo gli atti al collegio della Procura di Palermo

 

Mike Sierra 03

Schermata 2018-08-28 alle 21.56.40

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.